Ultime notizie
Ti trovi qui: Home » The Filmgoer: il Cinema secondo Proxonox » 2010 – I Spit on your Grave

2010 – I Spit on your Grave

“I thought you were an ass-person”

 

Tostino: inizio un po’ lento, quasi venti minuti di stupro (non molto dettagliato, ma abbastanza da rendere l’idea), vendetta.

Remake decisamente ben fatto (meglio dell’originale); più che godibile soprattutto visivamente. Se ceracte un thriller da guardare e di cui non vi interessa più di tanto lo sviluppo (esigenza che io solitamente soddisfo con una bella tamarrata sci-fi) questo è il vostro film: buona regia e ottima fotografia.

È la luce greve del film e il modo in cui i colori sono filtrati: nitidi e ben marcati, accostati ma mai mischiati o sfumati, il bianco è bianco e il nero è nero….e il cielo è plumbeo, opprimente, schiacciante, come il destino bastardo: non puoi evitare lo stupro se sei sola, non puoi evitare la morte se sei uno stronzo.

Scroll To Top